Venerdì 25 ottobre alle ore 21 a Lecco presso la Chiesa dei Santi Materno e Lucia di Pescarenico va in scena Stelle, Gelindi e Tre Re: un concerto- spettacolo in cui voce cantata e recitata, esecuzioni live e multimedia si uniscono nell’avvincente riscoperta di antichi canti del tempo di Natale e dell’Epifania legati alle questue della Stella o dei Tre Re. Uno spettacolo che scava nelle pieghe della “micro-storia” dell’arco alpino per arrivare alla “Grande-Storia” della Riforma luterana e del Concilio di Trento con le sue “laude a travestimento spirituale”, nelle quali canti profani e noti al popolo si trasformano in canti devozionali.

Ensemble Cantiere T.T.T – Musiche dal Trentino, Titolo, Transilvania

Protagonista di questo itinerario, che scorre dalla tradizione orale vivente fino alle fonti scritte del Cinque-Seicento, è l’ensemble CANTIERE T.T.T. Musiche dal Trentino,Tirolo,Transilvania, che si dedica in particolare alla musica popolare trentina attraverso le sue relazioni con il contesto alpino e più in generale est-europeo. Il progetto, fondato da Renato Morelli, intende riscoprire antichi canti popolari e riproporli in chiave innovativa, attraverso arrangiamenti originali che utilizzano anche gli stilemi della musica klezmer e del jazz. Suonano e cantano Pietro Berlanda (flauto e voce), Bice Morelli (violino e voce), Renato Morelli (fisarmonica e voce) con le voci soliste di Elida Bellon e Giulia Prete, e con la partecipazione straordinaria dei Cantori della Stella di Premana.

Il concerto è replicato in Svizzera sabato 26 ottobre alle 20.30 nella chiesa di San Biagio a Bellinzona.

Ingresso libero.

I concerti in Italia sono organizzati dalla Fondazione Luigi Clerici con la direzione artistica di Angelo Rusconi e Res Musica, in collaborazione con la Fondazione Santa Maria del Lavello; quelli in Svizzera sono organizzati da Cantar di Pietre, capofila svizzero del progetto VoCaTe, con la direzione artistica di Giovanni Conti.