Domenica 12 aprile, giorno di Pasqua, i parroci delle Comunità pastorali e delle parrocchie di Lecco visiteranno i cimiteri della città per una preghiera e la benedizione pasquale ai defunti, accompagnati da un rappresentante dell’Amministrazione pubblica. Il prevosto di Lecco mons. Davide Milani, il decano padre Luigi Boccardi e il sindaco di Lecco Virginio Brivio saranno al cimitero monumentale di Lecco.

In seguito alle disposizioni governative per contrastare la pandemia, i cimiteri sono stati chiusi da settimane e così si interrotta una pratica di pietà diffusa e spesso necessaria per l’elaborazione del lutto. Anche le sepolture delle persone decedute in questo periodo seguono regole che salvaguardano il bene di tutti ma che non facilitano certo coloro che vivono l’esperienza della morte di una persona cara perché non si può celebrare il funerale, non si può essere al cimitero con tutti i parenti e gli amici per un ultimo saluto, spesso non si può nemmeno dare un’ultima carezza al proprio caro.

I sacerdoti sono sempre presenti a queste sepolture “da pandemia” e nel giorno di Pasqua, giorno in cui Il Signore Gesù ha vinto in modo definitivo la morte con la sua Risurrezione, desiderano passare tra le tombe dei defunti dei cimiteri lecchesi per benedire e recitare a nome di tutti preghiere di suffragio.  La presenza di un rappresentante dell’Amministrazione comunale al loro fianco testimonia il rispetto che la Chiesa ed l‘Amministrazione pubblica tributano ai defunti e indica il desiderio di una collaborazione e attenzione ai cittadini, una passione per il bene comune, in vita e in morte.

Non sarà possibile partecipare di persona a questo momento di preghiera che inizierà alle 11.30 , ma ciascuno in casa sua si potrà unire spiritualmente, onorando così la memoria dei propri defunti.