Mese di maggio 2020

Papa Francesco ha recentemente scritto: “[..] ho pensato di proporre a tutti di riscoprire la bellezza di pregare il Rosario a casa nel mese di maggio”. Raccogliendo la suggestione di papa Francesco della riscoperta della “bellezza” del Rosario, proponiamo a tutti i fedeli della Comunità pastorale di vivere durante il mese di maggio due appuntamenti settimanali “comunitari” in cui recitare il Rosario: ogni mercoledì e venerdì sera alle 20.30.

La recita del Rosario il mercoledì sera sarà condotta da uno dei diversi luoghi mariani della nostra Comunità pastorale o della città. Sarà trasmesso in diretta streaming su www.leccocentro.it e sul suo canale youtube, in modo che tutti possano partecipare alla preghiera.

I luoghi in cui si reciterà il Rosario il mercoledì sera alle 20.30 sono:

  • la Grotta mariana nel giardino della Clinica Talamoni, mercoledì 6 maggio
  • la Grotta di Lourdes del Santuario Beata Vergine di Lourdes ad Acquate, mercoledì 13 maggio; in questa occasione saremo in comunione con tutte le parrocchie della città
  • la Grotta di Lourdes in via Corti a Pescarenico, mercoledì 20 maggio
  • nel cortile della chiesa parrocchiale di San Carlo al Porto, mercoledì 27 maggio.

Per la recita del Rosario il venerdì sera Don Davide, don Filippo, don Cristiano, don Giuseppe, don Alberto e don Eusebio sono disponibili a recarsi in un cortile, nell’atrio aperto di un condominio, in un luogo insomma che garantisca la possibilità di pregare assieme rispettando il distanziamento sociale. Secondo le vigenti disposizioni di legge, il sacerdote sarà solo dove indicato. Chi vorrà pregare resterà affacciato dalla propria finestra o dal proprio balcone.
Questo momento di preghiera verrà organizzato in base alle richieste pervenute dai parrocchiani.  Chi intende proporre la recita del Rosario per un venerdì sera nella sua “zona” è invitato a prendere contatti per fissare la data con Susanna De Maron (susanna.demaron@gmail.com o cell 349 3564761). Chi promuove si impegnerà poi nell’organizzazione e condivisione dell’incontro presso i propri vicini e/o condomini per consentire la  partecipazione alla preghiera.