«A Lecco è accaduto un miracolo. In controtendenza con i tempi che viviamo, qui si è costruito un luogo che vive delle centinaia persone volontarie che si sono dedicate con passione a far nascere e volare questo Nuovo Aquilone». Così ha detto ieri sera il presidente di Anac Francesco Ranieri Martinotti, nel giorno della prima serata dell’inaugurazione – che continuerà questa sera, sabato e domenica per un’inizio di programmazione “extended”, come si dice per i film in versione estesa – della sala di comunità lecchese Nuovo Aquilone.

Consegna Premio Lizzani
Francesco Ranieri Martinotti, presidente di Anac consegna il premio Lizzani ai volontari Anna ed Eufrasio

Prima della proiezione di Fratello, dove sei? dei fratelli Coen che ha inaugurato lo schermo del Nuovo Aquilone, il presidente di Anac Francesco Ranieri Martinotti ha consegnato direttamente ai volontari radunati in balconata – alla più giovane, Anna, e al più maturo, Eufrasio, che fu proiezionista già nel “vecchio” Aquilone – il premio Lizzani, con don Milani che ha sottolineato con entusiasmo.«C’è grande orgoglio per questo premio. È la testimonianza della bontà del progetto che ha coinvolto l’intera comunità in un periodo difficile, per per questo che vediamo il film Fratello dove sei?: perché parla di “tempi difficili”. Come questi. Allora come oggi, nonostante tutto, quando c’è un sogno che ti attira e una compagnia salda, ogni progetto è realizzabile».

Inaugurazione Nuovo Aquilone, Don Davide Milani e Francesco Ranieri Martinotti, presidente di Anac

Il progetto culturale e il ruolo dei volontari del Nuovo Aquilone

«Non bastano però le mura – rifatte con un restauro conservativo della sala vecchia di cent’anni – per fare un progetto culturale: per realizzare il sogno della comunità di cittadini e fedeli del centro Lecco occorrono le sue persone», illustra il prevosto monsignor Davide Milani. La ripresa, culturale e sociale parte anche da qui nella città manzoniana: parte da loro, «da queste persone che credono del potere del cinema di far sognare», chiosa Milani.

Premio Lizzani che sarà esposto in sala

Le prossime serate dell’inaugurazione del Nuovo Aquilone

Tra gli altri appuntamenti per l’inaugurazione, oggi è prevista la proiezione del film Hammamet di Gianni Amelio, con il regista in sale. Sabato in anteprima italiana, nel resto delle sale il film andrà a fine ottobre, – del film di Kaouther Ben Hania “L’uomo che vendette la sua pelle”, di Kaouther Ben Hania. In collegamento ci sarà il protagonista Yahya Mahyni insieme a Monica Bellucci. Infine domenica Sabina Guzzanti sarà ospite del Nuovo Aquilone con il film presentato al festival di Venezia “Spin time, che fatica la democrazia!”, il cui tema principale riguarda proprio la funzione della cultura in una democrazia.