Lunedì 6 dicembre è la festa di San Nicolò, Santo patrono dell’omonima parrocchia del centro e di tutta la città di Lecco.

“Le celebrazioni che ci attendono sono l’occasione per radicare la nostra vicenda di cristiani e di cittadini dentro la lunga storia della nostra terra, per rinnovare quella dimensione insostituibile della fede che da sempre porta chi vive autenticamente la fede ad essere anche un buon cittadino, e per riflettere su un aspetto della vita e delle tradizioni del santo vescovo Nicolò per mettere in pratica anche oggi il suo insegnamento”, spiega il prevosto di Lecco e parroco di San Nicolò monsignor Davide Milani.

Le celebrazioni di quest’anno saranno rese ancora più solenni da uno speciale gemellaggio. Sabato scorso mons. Don Milani è stato a Venezia Lido, invitato per celebrare nella chiesa di San Nicolò che custodisce – insieme alla cattedrale di Bari – una parte importante del corpo del santo patrono.

“È stato un momento molto intenso, un personale pellegrinaggio spirituale in cui ho potuto pregare davanti a San Nicolò per la nostra comunità e la nostra Città” spiega ancora il prevosto. Ho portato con me per mostrarla ai fedeli veneziani l’icona del Santo scritta per la nostra basilica dall’iconografa lecchese Laura Fausone. E ho ricevuto un grande dono: il parroco della comunità veneta don Paolo Ferrazzo ha concesso temporaneamente per la nostra festa delle loro reliquie di San Nicolò. Tra Venezia e Lecco è nato così un gemellaggio spirituale che vogliamo far crescere con un pellegrinaggio lecchese da loro tra la primavera e l’estate del prossimo anno”.

Gli appuntamenti

Ecco in dettaglio gli appuntamenti della festa di San Nicolò 2021 che trova il suo centro nella celebrazione liturgica ma si espande in diversi momenti culturali, caritativi, meditativi.

Sabato 4, ore 17.30, presso il Cinema Nuovo Aquilone di via Parini 16, la proiezione (in collaborazione con l’Amministrazione comunale) del film “Lupo Bianco”, storia di un filantropo lecchese. Ingresso gratuito, secondo le norme vigenti e fino a esaurimento posti.

Domenica 5 alle ore 16.00 l’inaugurazione della mostra “Capolavoro per Lecco. Storie salvate”, quest’anno alla sua terza edizione.

Al termine di tutte le Messe di domenica 5, verranno distribuite in Basilica le mele di San Nicolò. Il ricavato delle donazioni andrà a sostenere il progetto di costruzione del nuovo oratorio di San Luigi.

Lunedì 6 dicembre alle ore 17 la preghiera al Santo per i bambini in Basilica San Nicolò.

Alle ore 18.30 in Basilica, la Messa solenne in onore di San Nicolò presieduta da mons. Milani e concelebrata dai sacerdoti della città alle presenza delle istituzioni cittadine. Tra i fedeli un posto speciale avrà la comunità kossovara di Lecco, particolarmente devota al Santo. [La messa sarà visibile in diretta su UnicaTv e su sito Lecco Centro]

Alle ore 21.00 in Basilica, ad ingresso libero, lo spettacolo teatrale “L’amore viene dopo” per la regia di Matteo Riva, con Marta Zito e Matteo Bonanni, Greta Redaelli all’arpa. Voce solista di Silvia Pugliatti.

Si tratta di un affascinante spettacolo che riflette sulla possibilità – ancora oggi – di riconoscerci nella Bibbia, la più grande storia d’amore mai scritta: L’amore fra Dio e l’Uomo.

Il week end successivo, 11 e 12 dicembre durante le celebrazioni delle Messe nelle parrocchie di San Nicolò (in Basilica e nel cortile della Canonica con ingresso da piazza Cermenati), San Carlo al porto, San Materno, Santuario Nostra Signora della Vittoria, verranno raccolti viveri di prima necessità da distribuire ai poveri della città mediante la Caritas parrocchiale.